Villa Paradiso

Un bed and breakfast unico: una stupenda casa particular a Baracoa, Cuba

2017: Anno Internazionale del Turismo sostenibile per lo Sviluppo

Pubblicato il: 16 Gennaio, 2019.


L’anno 2017 è stato dichiarato dalle Nazioni Unite “Anno Internazionale del Turismo sostenibile per lo Sviluppo”. A Cuba il turismo naturalistico, l’ecoturismo e il turismo d’avventura sono componenti significative della strategia di turismo sostenibile per lo sviluppo e, senza dubbio, sono molto radicate nel cuore della regione di Baracoa.

Riserve della biosfera, parchi nazionali, aree protette

Effettivamente, Baracoa è il segreto meglio custodito di Cuba per molti turisti interessati al nostro Paese. Foreste tropicali, fiumi d’acqua cristallina e spiagge praticamente incontaminate arricchiscono l’esperienza di chi ci fa visita. La protezione ambientale a Baracoa è testimoniata dalla gestione integrale delle sue aree naturali protette. Tra queste, spicca il Parco Nazionale Alejandro de Humboldt, dichiarato sito del Patrimonio Mondiale dall’UNESCO nel 2001. Il Parco Humboldt si trova nella Riserva della Biosfera Cuchillas del Toa, la più ricca in biodiversità e con il maggior numero di specie endemiche dei Caraibi insulari.

Altre aree protette di Baracoa includono:

Le istituzioni ambientali cubane lavorano con le comunità che vivono vicino o addirittura dentro le zone protette per sviluppare e consolidare pratiche di sostenibilità e conservazione della natura, in crescente armonia con l’ambiente circostante.

Le nostre pratiche di sostenibilità a Villa Paradiso

A Villa Paradiso informiamo e sensibilizziamo i nostri ospiti affinché godano al massimo e in modo sostenibile delle meraviglie naturali e delle ricchezze culturali della nostra regione. Le nostre pratiche, per quanto concerne l’alloggio dei viaggiatori, presentano diversi aspetti di sostenibilità. Ecco alcuni esempi:

  • gran parte degli ingredienti che acquistiamo provengono da piccoli produttori locali, incluse frutta e verdura da coltivazioni biologiche.
  • Una quantità trascurabile di materie prime cui attingiamo è preconfezionata. Riduciamo in questo modo il numero di rifiuti plastici, di vetro e metallici.
  • La gestione dei nostri rifiuti prevede il totale riutilizzo degli avanzi di cucina, come concime per il nostro giardino o cibo per gli animali d’allevamento della zona.
  • Invitiamo i nostri ospiti a rivolgersi a piccole imprese locali, per il noleggio di biciclette, ad esempio, nel caso vogliano fare del cicloturismo, cui la regione di Baracoa si presta notevolmente. O ai ristoranti di famiglie contadine, che offrono piatti tipici nelle aree naturalistiche visitate.
  • Sensibilizziamo i nostri visitatori sulla storia e il patrimonio culturale cubani e promuoviamo la loro partecipazione ad eventi e attività culturali locali, favorendo il contatto diretto con la cultura di Baracoa e gli artigiani, artisti e la gente in generale.
  • Il raccolto del nostro giardino: platano, avocado, menta e moringa sono utilizzati per i piatti dei nostri ospiti. Per il futuro stiamo facendo crescere altre piante e alberi che daranno frutti come l’anacardo, la maracujá (o frutto della passione), l’arancia, il guava, il limone, la malanga (o taro), l’anón e la guanábana (o graviola).
  • L’ubicazione di Villa Paradiso e i lavori di ristrutturazione che abbiamo realizzato permettono di godere al massimo della brezza marina, mantenendo gli spazi comuni e le camere ben ventilate e fresche, in modo da ridurre al minimo la necessità di aria condizionata.

Lo sapevi?

Nel 2016 il Fondo Mondiale per la Natura (WWF) ha indicato nuovamente Cuba come il Paese numero uno al mondo sul piano dello sviluppo sostenibile.

Guardate (e condividete!) il nostro video “2017: Anno Internazionale del Turismo Sostenibile per lo Sviluppo”:


Baracoa, Turismo sostenibile, Villa Paradiso

Tag:, , , , , , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Modulo di contatto